ae490490adff4f695d8831b6d20b97cf_L

Anziani e tecnologia: un ritardo ancora da colmare

In Italia gli over 65 hanno scarsa confidenza con il mondo della tecnologia, sebbene all’orizzonte qualcosa cominci lentamente a cambiare.

I cambiamenti sono rapidi e talvolta disorientano le persone anziane, spesso ai margini del mondo delle informazioni in cui trovano non poche difficoltà per accedervi.
I dati Istat parlano di un significativo ritardo nell’utilizzo delle nuove tecnologie tra gli anziani. Se infatti nelle famiglie con minorenni ci sono più computer, cellulari, internet, tipici della società dell’informazione , nei nuclei formati da over 65 è poco diffuso il computer (13,9%) e solo l’11,8% naviga in rete.

La mancanza di accesso è dovuta all‘ incapacità di usare i più recenti strumenti tcnologici e alla eventuale disabilità fisica. Infatti l’alfabetizzazione digitale delle persone anziane in Italia è tra le più basse d’Europa. Gli ultra 65enni continuano a preferire di gran lunga la tv, da cui attingono la maggior parte delle loro informazioni, usano poco il cellulare e utilizzano assai di rado anche bancomat e carte di credito per fare acquisti.